Search  
Tuesday, October 22, 2019 ..:: FORMAZIONE ::.. Register  Login
 PROGETTO VITA DELLA PROVINCIA DI TERAMO - DEFIBRILLAZIONE PRECOCE Minimize
All’attività di soccorso e trasporto sanitario la Croce Bianca da sempre affianca quella didattica e formativa: nel 1998 il Dott.Giancarlo Speca, dirigente medico dell’Unità Coronarica, ed attuale Responsabile del Servizio di Aritmologia e Cardiostimolazione, matura con il Responsabile del 118 Gaetano Pallini la convinzione di poter sperimentare in Provincia di Teramo una defibrillazione diffusa sul territorio ed affidata ai laici. L'ufficializzazione dell'idea si ha nel 2000: nasce il “Progetto Vita” grazie al quale, sul territorio provinciale, viene distribuito un gran numero di defibrillatori e addestrata una folta schiera di operatori laici. Per questo progetto la Croce Bianca, che funge da associazione capofila, è stata insignita nel 2000 del Premio del Volontariato. Nel 2005 l’idea viene recepita dalla Regione Abruzzo, per un piano di Defibrillazione territoriale su base regionale, del cui Comitato di Indirizzo e Coordinamento fa parte anche il Dottor Speca. Il progetto affida la defibrillazione precoce ai cosiddetti "laici" ossia a tutte quelle persone che per lavoro, hobby o anche solo per caso possono trovarsi nelle immediate vicinanze di un paziente colpito da arresto cardio circolatorio.Ecco allora che laici saranno soprattutto i volontari del soccorso, ma anche gli agenti della polizia, i carabinieri, i vigili del fuoco, i farmacisti..... A loro disposizione viene messo un DEFIBRILLATORE SEMI-AUTOMATICO ESTERNO (D.A.E.) che e' un apparecchio cosiddetto "intelligente", capace di saper diagnosticare e trattare un arresto cardio-circolatorio. Una volta applicati gli elettrodi, il defibrillatore comincia a valutare i parametri vitali del paziente consigliando, dopo un'attenta diagnosi, di erogare la scossa o meno. A questo punto all'operatore "laico" non restera' che attenersi alle direttive della macchina.Per utilizzare il defribrillatore semi-automatico e' sufficiente seguire un corso di formazione tenuto da idonei istruttori preparati dal 118 e certificati dalla Regione Abruzzo. Le nuove linee guida ASL per il convenzionamento delle Associazioni di volontariato prevedono la presenza obbligatoria di un Defibrillatore semiautomatico e di personale addestrato al suo utilizzo su ogni ambulanza in servizio sul territorio provinciale.

Syndicate   Print   

Copyright Croce Bianca ONLUS (c) 2000-2007   Terms Of Use  Privacy Statement
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation